13 MAGGIO 2022 – ULTIME ORE PER CORREGGERE COMUNICAZIONI DI OPZIONE PER IL 2022

computer laptop beside hour glass on brown wooden surface

L’Agenzia delle Entrate ha riaperto fino ad oggi il canale telematico per consentire di correggere le comunicazioni presentate entro il termine del 29 aprile 2022 per correggere o reinviare per le spese 2021.

Ultime ore davvero per poter correggere le comunicazioni di opzione per la cessione dei crediti derivanti da detrazioni “edilizie” o per lo sconto in fattura, di cui all’art. 121 del DL 34/2020, relative a spese sostenute nel 2021 o a “cessioni differite” relative a spese sostenute nel 2020, trasmesse dal 1° al 29 aprile 2022, scartate o contenenti errori.

Come indicato nella ris. n. 21/2022, infatti, dette comunicazioni possono essere nuovamente inviate o corrette dal 9 al 13 maggio (si veda ERA DAVVERO UN ERRORE quello del Software dell’Agenzia delle Entrate: dal 9 al 13 maggio ok alle correzioni ).

Nulla è cambiato rispetto alla questione della disparità di trattamento tra chi ha usufruito dello sconto in fattura e chi invece ha effettuato operazioni optando per la cessione del credito d’imposta. ( al riguardo si legga Cessione del credito o Sconto in fattura: le differenze alla prova del 9, anzi del 29!).

Resta altresì grande l’interrogativo su chi comprerà poi questi crediti quando saranno legittimamente sul cassetto fiscale ma per poter arrivare a questo non c’è dubbio : il CREDITO occorre avercelo e che sia riconosciuto dall’Agenzia delle Entrate.

Un ultimo dilemma: alcuni contribuenti stanno lamentando di non vedere ancora gli importi delle comunicazioni delle opzioni inviati ad aprile 2022 sul proprio cassetto fiscale.

La risoluzione 21/2022 recitava:

“I crediti emergenti dalle comunicazioni relative alle rate residue delle spese del 2020 (4 o 9 rate) e alle spese del 2021, correttamente ricevute dal 1° al 29 aprile 2022 e dal 9 al 13 maggio 2022 (per quest’ultimo periodo, solo se trattasi di comunicazioni sostitutive o ritrasmissione di scarti di cui ai precedenti punti ‘a’ e ‘b’), saranno caricati entro il 17 maggio 2022 sulla Piattaforma accessibile dall’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle entrate, a beneficio dei fornitori e dei primi cessionari, applicando le disposizioni vigenti per le comunicazioni ricevute nel mese di aprile 2022.”

Cosa fare quindi adesso?

Senz’altro RICONTROLLARE che la pratica NON SIA STATA SCARTATA.

Se lo fosse procedere SUBITO ad un nuovo invio

Fatto ciò : ATTENDERE IL 17 MAGGIO.

Articolo di Fabiana Nesi

Copyright2022 fabiananesicommercialista

Iscriviti per seguire il mio Blog!

Per quesiti, info e contatti

premi il pulsante qui sotto !

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: